Probiotici per combattere le allergie stagionali

Probiotici per combattere le allergie stagionali

Le allergie stagionali, a volte pollini, graminacee, etc… possono spesso essere un problema per molte persone. Da un leggero fastidio e prurito al naso, fino al non aver la possibilità di guidare e starnutire ogni 5 minuti, come ognuno di noi viene colpito dalle allergie stagionali cambia da individuo a individuo.

Alla stessa maniera, ognuno di noi decide di usare metodi diversi per combattere le allergie stagionali. Ci sono quelli che si decidono a usare i metodi della nonna, in alcuni casi si opta per cambiare la propria dieta ed infine di implementare completamente l’uso di antistaminici fino a fine stagione. Ma se ci fosse un’altra possibilità, più naturale e in armonia con noi stessi, per combattere le allergie stagionali? E soprattutto cos’è l’allergia stagionale?

La rinite allergica, che comunemente chiamiamo allergia stagionale, normalmente è caratterizzata da una serie di sintomi (prurito al naso e/o agli occhi, starnuti, goccia al naso, occhi rossi etc…) molto simili ai sintomi di un raffreddore. Nel 2017 la società americana per la nutrizione (American Society for Nutrition) ha esperimentato su come i probiotici potessero migliorare la situazione di persone afflitte da allergie stagionali. Nello studio, ad ogni partecipante venivano date delle pastiglie (placebo o probiotici) da prendere ogni giorno per un totale di 8 settimane (Dennis-Wall C. Jennifer, et. al. 2017).

 

Miglioramento della qualità di vita nei partecipanti sottoposti a probiotici

 

I risultati dello studio, evidenziano che i partecipanti ai quali erano state date le pastiglie di probiotici (in questo studio Lactobacillus gasseri KS-13, Bifidobacterium bifidum G9-1, e Bifidobacterium longum MM-2) dopo le 8 settimane la loro “qualità di vita” (cosi come descritto nello studio) era migliorata notevolmente sotto ogni aspetto relazionato con l’allergia stagionale. Ma non solo, i partecipanti sottoposti a probiotici avevano anche sottolineato che le loro funzioni gastrointestinali (costipazione), erano migliorate significativamente dalla 3 settimana in poi.

 

Dimunizione dei livelli di constipazione nei partecipanti sottoposti a probiotici

Per concludere, lo studio monitorava anche il profilo microbiotico di ogni partecipante dall’inizio alla fine delle 8 settimane. Mentre per i partecipanti sottoposti alle pastiglie placebo le differenze erano minime, per i partecipanti sottoposti a probiotici si era registrato una diminuzione nelle popolazioni di alcuni microrganismi patogeni come il Streptococcus sanguinis (ceppo associato con l’endocardite), Escherichia coli (ceppo altamente patogeno) e Haemophilus parainfluenzae (altro ceppo patogeno associato con molte malattie).

Anche altri studi sostengono che l’uso di determinati probiotici riduce al minimo fino a, in certi casi, rimuovere completamente l’allergia stagionale (Ha-Jung Kim, et. al. 2014). In più, era stato anche osservato che l’uso di probiotici durante lo stato di allergia, oltre a ridurre gli effetti dell’allergie stessa, poteva anche essere preventivo e ridurre ulteriormente la possibilità di sviluppare allergia stagionale (Ouwehand, 2007).

In conclusione, grazie a tutti gli studi sopra menzionati e molti altri, i probiotici si stanno pian piano affermando come una possibile alternativa più naturale per combattere l’allergia stagionale. Non sembra essere distante un futuro dove l’assunzione di probiotici non verrà solo usata per risolvere allergie stagionali ma anche per prevenirle completamente.


Jennifer C Dennis-Wall, Tyler Culpepper, Carmelo Nieves, Jr., Cassie C Rowe, Alyssa M Burns, Carley T Rusch, Ashton Federico, Maria Ukhanova, Sheldon Waugh, Volker Mai, Mary C Christman, Bobbi Langkamp-Henken, Probiotics (Lactobacillus gasseri KS-13, Bifidobacterium bifidum G9-1, and Bifidobacterium longum MM-2) improve rhinoconjunctivitis-specific quality of life in individuals with seasonal allergies: a double-blind, placebo-controlled, randomized trial, The American Journal of Clinical Nutrition, Volume 105, Issue 3, March 2017, Pages 758–767, https://doi.org/10.3945/ajcn.116.140012 Kim, H., Kim, Y., Lee, S., Yu, J., Jeong, S. and Hong, S., 2014. Effects of Lactobacillus rhamnosus on allergic march model by suppressing Th2, Th17, and TSLP responses via CD4+CD25+Foxp3+ Tregs. Clinical Immunology, 153(1), pp.178-186., https://doi.org/10.1016/j.clim.2014.04.008 Arthur C. Ouwehand, Antiallergic Effects of Probiotics, The Journal of Nutrition, Volume 137, Issue 3, March 2007, Pages 794S–797S, https://doi.org/10.1093/jn/137.3.794S

Domande ? Scrivi al form, ti rispoderemo subito

Scrivici il tuo messaggio

Nami ti risponde!


Fai una domanda

lascia un messaggio, ti risponderemo


Nessun Commento

I commenti sono chiusi in questo momento

X
X
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: