blog di nami

Al giorno d’oggi sappiamo che avere un microbioma equilibrato è la chiave per un corpo e mente sana. Degli svariati vantaggi derivanti da un intestino sano uno tra più importanti riguarda le cellule di Langerhans, o in altre parole la pelle. Generalmente parlando, le cellule di Langerhans (LC) sono una categoria di macrofagi presenti in ogni strato della nostra pelle, e ad una concentrazione più alta, specialmente nello stratum spinosum (strato responsabile per la maturazione dei keratinociti). Detto questo, lo strato non è solamente presente nella nostra pelle ma anche nel nostro esofago e stomaco (Maynard & Downes, 2019). Ma quindi qual’è il collegamento tra cellule di Langerhans ed un microbiota equilibrato?   Posizione delle cellule di Langerhans (Deckers, Hammad & Hoste, 2018)   La funzione...

Le allergie stagionali, a volte pollini, graminacee, etc… possono spesso essere un problema per molte persone. Da un leggero fastidio e prurito al naso, fino al non aver la possibilità di guidare e starnutire ogni 5 minuti, come ognuno di noi viene colpito dalle allergie stagionali cambia da individuo a individuo. Alla stessa maniera, ognuno di noi decide di usare metodi diversi per combattere le allergie stagionali. Ci sono quelli che si decidono a usare i metodi della nonna, in alcuni casi si opta per cambiare la propria dieta ed infine di implementare completamente l’uso di antistaminici fino a fine stagione. Ma se ci fosse un’altra possibilità, più naturale e in armonia con noi stessi, per combattere le allergie stagionali? E...

La scoperta dei ricercatori della Federico II e del CEINGE-Biotecnologie avanzate: il latte vaccino fermentato con il probiotico L.paracasei CBA L74 inibisce l’infezione da Rotavirus. In piena emergenza per l’epidemia determinata dal nuovo Coronavirus COVID-19, una buona notizia arriva dai risultati di uno studio condotto al CEINGE-Biotecnologie avanzate di Napoli dal team di ricerca coordinato da Roberto Berni Canani, professore associato di Pediatria presso il Dipartimento di Scienze Mediche Traslazionali dell’Università Federico II di Napoli. Il lavoro, che verrà presentato al prossimo Congresso Mondiale di Gastroenterologia e Nutrizione Pediatrica a Copenaghen, dimostra l’efficacia di un alimento funzionale derivante dalla fermentazione di latte vaccino con il probiotico L.paracasei CBA L74 nel proteggere le cellule epiteliali umane dall’infezione da virus a RNA, come appunto...

Il microbioma dell’essere umano è un ecosistema microbico altamente variabile il quale ha una relazione simbiotica con il suo ospite. In questa relazione tra essere umano e microbi, si è recentemente approfondito il campo del ecosistema dell’intestino. Al giorno d’oggi, il microbiota dell’intestino è considerato un “organo vitale”. Infatti, ha un ruolo molto importante nella produzione di fonti di energia per le cellule epiteliali, la prevenzione di una possible colonizzazione di patogeni e la modulazione del sistema d’immunità dell’ospite. Alla base di tutto quello, ci sono l’idrogeno (H2) e l’anidride carbonica (CO2). Composizione di un microbioma normale L’idrogeno molecolare (H2) e l’anidride carbonica (CO2) sono il prodotto del metabolismo fermentativo in un ecosistema anaerobico, come quello del nostro intestino. La produzione e ossidazione...

E' proprio la stagione di quegli insetti che noi chiamiamo "fastidiosi", ma esistono, ed ormai abbiamo imparato che è inutile chiedersi se è giusto o no, meglio chiedersi a cosa servono e SOPRATUTTO SE POSSIAMO FARE DELLE AZIONI per evitare il fastidio indotto dalla loro presenza. La risposta è SI, con NAMI possiamo evitare la loro presenza migliorando la nostra vita. SE COMPRENDIAMO PERCHE' ESISTONO POSSIAMO CAPIRE MEGLIO PERCHE' NAMI CI AIUTA A TENERLI ALLA LARGA ! Tutti gli insetti come zanzare, pulci, zecche, cimici, formiche acari etc, etc, hanno una caratteristica : si ritrovano in folti gruppi làddove è in atto una degenerazione putrefattiva. In parole semplici, dove la natura sta perdendo il controllo, a causa del disequilibrio dei microrganismi utili, si...

LA STRUTTURA DEL TERRENO Abbiamo sempre visto l’ Humus, che chiamiamo anche sostanza organica, come la sostanza che fa crescere bene le piante e quindi che ci da da mangiare. Come capita spesso le cose non sono come appaiono, ma sono come serve che siano. Provate a pensare all’ humus come la struttura del sistema terreno, quindi non cibo lui stesso, ma pilastro portante e regolatore delle funzioni. Con questa nuova visione possiamo comprendere come sia importante per la biodiversità avere una struttura che oltre a trattenere regoli la cessione di quanto serve, quando serve e dove serve. l’humificazione può essere considerata a tutti gli effetti come una sorta di deviazione laterale di parte (una piccola parte) della sostanza organica dal ciclo...

Il nuovo trend in cosmetica dimostra come la Lozione Polifunzionale  NAMI che abbiamo creato sia all’avanguardia nel mantenere il Microbioma della nostra pelle sempre in equilibrio. La pelle ha un proprio ecosistema, accoglie molteplici comunità di batteri, oltre 500 specie! Questi microorganismi rappresentano il Microbiota Cutaneo, prezioso sistema di protezione che contribuisce alla nostra difesa immunitaria.  La nuova frontiera in ambito cosmetico è proprio la ricerca di soluzioni che tutelino e rafforzino il microbiota cutaneo e la sua comunità di batteri buoni, per mantenere in equilibrio la pelle sana e in particolare quella pelle sensibile e iperreattiva. La bellezza della pelle è strettamente legata all’equilibrio dei microrganismi che la popolano, che sono una prima linea di difesa dalle minacce esterne!  Se l’ecosistema batterico è...

NAMI è un bio-attivatore probiotico ammendante ( regolatore di ph ) del terreno. E’ molto utile per aumentare quantità e qualità della vita nel terreno per avere piante più forti e sane, con meno lavoro e senza sostanze chimiche e concimi. COME funziona NAMI ? Nella miscela NAMI vi sono batteri aerobi, anaerobi e della fotosintesi, quindi tutti quelli che servono per fare un gran bel lavoro. I batteri attraverso gli enzimi scompongono le molecole organiche liberando ossigeno e minerali che poi saranno assorbiti dalle radici delle piante. PERCHE’ METTERE NAMI ? Perchè migliorate la struttura del terreno, aumentate la vita e quindi vi è una  decomposizione più rapida delle sostanze organiche che diventando più assimilabili dalle piante le renderà più vitali e forti. QUANDO mettere...

La biodiversità è vita e rafforza la produttività di qualsiasi ecosistema. E l’intestino umano ne rappresenta la parte più importante. L’intero corpo umano è popolato da un gran numero di batteri, virus e altri microrganismi: questi colonizzano ogni superficie esposta all’ambiente esterno come pelle, apparato genitourinario, tratto respiratorio e apparato gastroenterico. Una popolazione immensa e silenziosa , “LA FAUNA “ batterica non è distribuita in maniera omogenea. Il 70% di tutti i batteri, presenti nel corpo umano, risiede nel colon, ciascuna specie riveste e svolge un ruolo specifico nell’ecosistema in cui vive e proprio in virtù del suo ruolo aiuta l’ecosistema a mantenere i propri equilibri vitali. Il microbiota intestinale umano ( cioè il mix personale di microrganismi che abbiamo nel nostro...

X
X